lunedì 8 ottobre 2012

Cotognata


Ingredienti

mele cotogne pulite gr 800
zucchero gr 400
vaniglia un baccello
limone succo di uno
olio di nocciola 


Preparazione

Sminuzzare le mele cotogne con un robot da cucina  e metterle a cuocere con il succo del limone. Preferibilmente usare un tegame di alluminio con un buon fondo.  Girare spesso, pian piano l'impasto diventerà denso. Dopo circa 20 minuti aggiungere lo zucchero e i semini tolti dall'interno del baccello di vaniglia. Cuocere ancora 20 minuti o più, fin a quando la marmellata risulterà molto densa.
Spennellare le formine con poco olio di nocciola e metterci dentro un bel cucchiaino di marmellata. Appena la marmellata sarà un po' più tiepida compattare bene premendo con le dita.  Mettere in forno a 100° con lo sportello leggermente aperto per sei ore. Togliere la cotognata dalle formine e rimettere in forno la cotognata questa volta a testa in su, ancora per 6 ore a 100° con lo sportello sempre tenuto leggermente socchiuso da un mestolo di legno.
Queste piccole cotognate chiuse in un contenitore di latta si mantengono per mesi.






18 commenti:

  1. Ciao Rossella, qui siamo entrate ufficialmentenell'autunno, quello vero, ricco diprofumi e colori. Da noi non le ho ancora viste, il vicino le ha ma sono troppo verdi anche soltanto per raccoglierle e metterle in cantina.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Rossella, che ricetta originaleeee, bravissima e buona settimana

    RispondiElimina
  3. io ho la fortuna di avere la zia che la fa, percheè ilprocedimento è un po lunghino ma in effetti è buonissima e a me piace abbinarla ai formaggi!

    RispondiElimina
  4. Non mangio la cotognata da quando ero piccina e devo dire che vederla ora,in quelle simpatiche formine mi ha messo un pò di malinconia!Ma quella malinconia dolce,che ti fa desiderare soltanto di riassaporarla per immergersi nei bei ricordi!!Un abbraccio bella Ross e grazie!

    RispondiElimina
  5. Ma che belle! Mi ricordano proprio le gelatine di frutta ma queste sono cento volte meglio! Una scorta invernale con i sapori d'autunno...

    RispondiElimina
  6. Oddio buona....mai assaggiata ma ora che l'ho vista dovrò farlo a tutti i costi, chissà se trovo le cotogne?!?
    Baci :)

    RispondiElimina
  7. Cara,
    ma sono le formine di cotogne che faceva la Signora Lo Giudice...
    Lei le teneva al sole per molto tempo e le girava di continuo...
    Complimenti!!!
    Baci e un abbraccione
    Annarella

    RispondiElimina
  8. Buona e perfetta per quelle formine! Ciao!

    RispondiElimina
  9. Uh, la cotognata, mi ricorda la mia infanzia... Quando mio nonno, che era siciliano, tutte le volte che andava giù a Catania poi ritornava con cassata, cotognata, biscotti di pasta di mandorle, latte di mandorle, pasticcini di pasta reale, e chissà che altro di cui non mi ricordo. :)
    Tutte cose esageratamente dolci, che a me, in realtà, non piacevano molto. Ma quella cotognata, però, la ricordo perfettamente gialla. Ciao!

    RispondiElimina
  10. 彡♡°
    Delícia!!!! É tudo de bom!
    Boa continuação da semana.
    Beijinhos.
    Brasil
    ¸.•♫°`♡♡彡

    RispondiElimina
  11. Un po' lunga da preparare ma nel vale decisamente la pena, è troppo buona. Quelle formine mi ricordano i bocconotti della mamma :) Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  12. Buona e perfetta, ciao, baci...

    RispondiElimina
  13. cara Rossella, eccomi di nuovo nelle tue terre! come stai? arrivo qui e trovo una cosa deliziosa e così retrò...bella! ma lo sai, io punto alla gelatina di arance...senza ritorno! un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  14. ▓▀▓ ▓▀ ▓▀▓░ █▀█▀█ █▀▀▀▀░▄▀▀▄▀▀▄░▓▀ ▓─▓ ▓▀
    ▓▀▀ ▓▀ ▓▓▄░║║ █║║ █▀▀▀░░▀▄───▄▀░▓─ ▓▀▓ ▓▀
    ▀── ▀▀ ▀─▀░║║ ▀║║ ▀▀▀▀▀░░░▀▄▀░░░▀▀ ▀─▀ ▀▀
    █▀▀ █▀▀ █░░█▀▀ █▀█ █▀▀ █▀ █ █▀█ █─ █▀▀ ░(¯`.´¯)
    ▀▀█ █▀─ █░░▀▀█ █▀▀ █▀─ █─ █ █▀█ █─ █▀─(¯≻ ✿ ≺¯)
    ▀▀▀ ▀▀▀ ▀░░▀▀▀ ▀── ▀▀▀ ▀▀ ▀ ▀─▀ ▀▀ ▀▀▀ ░(_.^._)
    ╔═══════▀██
    ╠((░░░░░))─██▀█ ██─█ ██▀█ ▀██▀█
    ╠─))░░((───██▄█ ██▄█ ██▄█ ─██─█▄
    ╠█▀▀▀▀█▄───
    ╠█░░░░█ ▐───── ─── ─█▀ ─█▀ ▀▀▀
    ╠▀▄▄▄▄▀▀ ██▀█ ▀██─ ▀█▀ ▀█▀ █▀█
    ╚═══════ ██▄▄ █▄█▄ ▄█▄ ▄█▄ ██▄


    ─────────────────────
    ───▄▀▀▀▄▄▄▄▄▄▄▀▀▀▄───
    ───█▒▒░░░░░░░░░▒▒█───
    ────█░░█░░░░░█░░█────
    ─▄▄──█░░░▀█▀░░░█──▄▄─
    █░░█─▀▄░░░░░░░▄▀─█░░█

    RispondiElimina
  15. Sapessi quanto amo la cotognata...mi riporta indietro a quando ero bimba
    e la davano a scuola x merenda!!
    Che brava che sei!!
    baci

    RispondiElimina
  16. Felice buongiorno a tutte,a me non è riuscita nemmeno questa alternativa..Stamani ho provato a girare la cotognata ma si è divisa in due parti.Speriore soda e inferiore cremosa..Avendo finalmente le cotogne c tenevo che mi riuscisse,invece devo accontentarmi della morbidosa in barattolo..Forse colpa del forno a gas? eppure tiene bene la temperatura e cucchiarella inserita nell apertura..Aiutooooooooooo,Ciao da Sem.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente andava asciugata di più nella cottura iniziale... mi spiace !

      Elimina

Related Posts with Thumbnails