lunedì 25 maggio 2020

Corona del re 6 - Salsa noci e pinoli

                             

Ormai è una rassegna di condimenti per la pasta, ogni giovedì una salsa diversa che coinvolge i partecipanti alla cena Zoom della Corona del re.
Questo sugo pastoso, propostoci da Roberta e Bruno (Roma), condisce alla grande i nostri spaghetti.


Ingredienti
Per 4 persone

Spaghetti gr 320
gherigli di noce gr 160
pinoli gr 20 gr
aglio 1 spicchio
latte gr 160
mollica di pane gr 30
parmigiano reggiano grattugiato gr 20
olio evo gr 70
maggiorana
sale e pepe


Preparazione

Ammollare la mollica di pane col latte.
Sbollentare per 5 minuti i gherigli di noce, poi asciugarli in un panno togliendo la pellicina (se viene).
Frullare i gherigli, i pinoli, l'aglio, il parmigiano, qualche foglia di maggiorana, la mollica del pane leggermente strizzata, il sale e il pepe.
Frullare nuovamente aggiungendo l'olio.
Condire la pasta appena scolata con questa salsa.


Ancora fioriture dal terrazzo

                               

                                            

lunedì 18 maggio 2020

Corona del re 5 - Pesto alla Siciliana di Chef Carlo

                               

Continuano le nostre lezioni di cucina del gruppetto "La corona del re", con cenetta a seguire. Tra poco potremo andare fisicamente dagli amici (distanziati...) e chissà se riusciremo a mangiare insieme una "corona del re"...
Chef Carlo ci propone questo velocissimo condimento per una pasta fresca e estiva.


Ingredienti
Per 4 persone

pomodori maturi gr 500
ricotta gr 150
basilico 1 mazzetto
pinoli gr 50
parmigiano reggiano gr 100
aglio 1 spicchio
olio evo gr 150
sale e pepe

                                           

Preparazione

Preparare i pomodori togliendo i semi e "strizzandoli" per togliere il loro liquido.
Frullare i pomodori con il basilico, la ricotta, i pinoli, il parmigiano, l'aglio, il sale e il pepe.
Frullare poco, in modo che risulti un sugo con dei pezzetti tagliati grossolanamente.
Fuori dal frullatore aggiungere l'olio nella quantità che volete.
Cuocere la pasta e condirla poi con questo condimento fresco e saporito.


lunedì 11 maggio 2020

Corona del re 4 - Sugo prosciutto, zucchine e zafferano e sugo con crumble di uova e quartirolo

                                          

Nuova serata del gruppetto della Corona del re, questa volta ha guidato il nostro cucinare Luisa (Tradate). Abbiamo gustato una pasta saltata in questo saporito e ricco condimento.


Pasta condita con prosciutto, zucchine e zafferano

Ingredienti

4 zucchine
prosciutto crudo a dadini circa gr 100
pomodorini  7-8
un cipollotto
mezzo bustina di zafferano o zafferano in pistilli
Basilico e timo
olio e sale


Preparazione

Tagliare a dadini le zucchine e dividere in 4 i pomodorini.
Affettare il cipollotto e rosolare in padella, con un po' d'olio,  poi aggiungere le zucchine, salare e cuocere. Verso la fine della cottura aggiungere il prosciutto crudo a quadretti e mescolare bene.
Aggiungere un poco di zafferano in polvere o i pistilli (con la loro acqua) messi prima in mezzo bicchiere di acqua calda.
Si possono aggiungere un cucchiaio di basilico tritato e del timo fresco.
Saltare la pasta e servire.



                                              

Pasta condita con crumble di uova, quartirolo e limone

Un nuovo incontro della Corona del re è stato gestito da Manlio (Bergamo) che ci propone questo condimento reso fresco dal limone e che può essere considerato un piatto unico.

Ingredienti
Per due persone

160 gr bavette o linguine
2 uova sode
mezzo limone
150 gr quartirolo o feta
1 rametto di timo fresco
foglie i basilico o altra erba aromatica
olio, sale e pepe


Preparazione

Con una forchetta rompere le uova sode e ridurle a pezzettini. Aggiungere il formaggio e ridurre anche questo a piccoli pezzetti con la forchetta. Aggiungere sale e pepe.
In una ciotola mettere il succo di limone e più o meno il doppio di olio e sbattere bene per farne una emulsione.
Cuocere la pasta e condirla con l'emulsione di olio e limone e poi aggiungere le uova e il formaggio e mescolare.


Ancora fioriture sul terrazzo.

                                   

                                   

                                   


lunedì 27 aprile 2020

Corona del re 3 - Salsa con radicchio trevisano e salsa con peperoni

                                      

Continuano gli incontri del gruppetto della Corona del re.  Al giovedì ci si ritrova, si cucina insieme e poi si mangia, tra confronti, commenti e un po' di compagnia... tutto on line.
Manlio (Bergamo)  ha cucinato la salsa al radicchio e il giovedì dopo Bruno (Roma) ha cucinato la salsa al peperone. Un trionfo di pasta !

Salsa con radicchio trevisano

Ingredienti

1 cespo radicchio trevisano
12 filetti acciughe sott'olio
50 gr cipolla tritata grossolanamente
20 olive taggiasche denocciolate
30 gr di pane grattugiato tostato
olio e sale
Può essere arricchita con prezzemolo, basilico, peperoncino e aglio.


Preparazione

Il pane grattugiato va tostato in padella con o senza olio a piacere.
Tagliare il radicchio a pezzetti di circa 1 cm.
Nell'olio mantenuto a temperatura bassa sciogliere i filetti di acciughe.
Poi in quell'olio rosolare la cipolla e aggiungere il radicchio, salare, aggiungere un po' di peperoncino e cuocere. A fine cottura aggiungere le olive.
Cuocere la pasta e saltarla nel sugo e cospargere con il pane grattugiato tostato, mescolare bene e servire.



                                   

Salsa con peperoni

Ingredienti

1 peperone rosso e 1 giallo (romanisti anche in cucina)
cipolla
panna
parmigiano
olio, sale e pepe


Preparazione

Rosolare e poi cuocere cipolla e peperoni, tutto tagliato a pezzetti, salare. Col passaverdura passare i peperoni e la cipolla e unire, in una padella, a questa salsa qualche cucchiaio di panna, e del pepe.
Cuocere la pasta e poi saltarla nel sughetto di peperone.  Servire con del parmigiano.

                                     


lunedì 20 aprile 2020

Corona del re 2 - Salsa zucchine e tonno

                                   

Continuano gli incontri settimanali del gruppetto "La corona del re". In tempi di coronavirus ci si ingegna come si può per cenare insieme...
L'appuntamento è alle 19, si ricevono le istruzioni per cucinare e poi, sempre tramite Zoom, si cena insieme e si commenta, si apprezza e si ride un po'.
Questa volta è chef Carlo che ci guida ad un condimento particolare per la nostra pastasciutta. E' una sua ricetta.
E' un sugo dove la zucchina quasi non si riconosce,  c'è un sapore delicato di tonno (io ho fatto questa versione) ... un sapore e una pastosità interessantissimi.


                                     



Ingredienti

Per due persone
4 zucchine
1 cipolla o scalogno
buccia grattugiata di limone
gamberi o tonno sott'olio
olio, sale e pepe o peperoncino


Preparazione

Affettare sottilmente  la cipolla e far rosolare in padella con un po' d'olio.
Sbucciare le zucchine (senza buccia dovrebbero essere meno amare) e tagliarle a pezzetti grossolani.
Aggiungere le zucchine alle cipolle e cuocere.
Togliere le zucchine lasciando il loro olio nella padella.
Aggiungere alle zucchine anche un po' di buccia di limone grattugiata sottile. Poi frullare e tenere da parte.
Mettere nella padella con l'olio delle zucchine il tonno spezzettato (o i gamberi) e cuocere un po', aggiungendo pepe o peperoncino.
Cuocere la pasta, mettere qualche cucchiaio di acqua della pasta nella padella, scolare e far saltare la pasta insieme al tonno.
Aggiungere poi il frullato di zucchine e mantecare.
Servire la pasta con della buccia di limone grattugiata sopra.





domenica 12 aprile 2020

Buona Pasqua


Riguardavo le foto del pranzo di Pasqua dell'altro anno,  questo uovo ne fa parte,  e mi è venuta un po' di tristezza. Quella bellezza, quella ricercatezza, quel bisogno di nuovo e sorprendente, quel fare che trasforma un po' di cioccolato in un uovo festoso.... oggi non c'e niente di tutto questo, le condizioni sono cambiate.
Anche se reperire gli ingredienti fosse semplice non avrei voglia di fare. Vivo con più semplicità, più  essenzialità.
E la semplicità e l'essenzialità non sono valori da mostrare su un blog, c'è pudore quando tutto diventa ordinario.
Per la realizzazione dell'uovo vi rimando agli anni precedenti (qui e qui).

Mai come quest'anno mi aggrappo alla Pasqua con speranza; c'è un Cristo che è risorto e allora posso credere che tutto è misteriosamente dato per un cambiamento, malgrado tutto per un bene. BUONA PASQUA !

Qualche fioritura del mio terrazzo, nuovamente riscoperto, curato e apprezzato.

                                     

                                                 

                                              

                                      


                                                  

                                                  



lunedì 6 aprile 2020

Barrette di cioccolato e cereali

                                    

Questa volta darò spazio alla giovane cuoca  Susanna  che è la sorella dello chef Carlo.
Mi dà conforto che Susanna sia un'atleta che si mantiene allenata malgrado questo periodo  in cui dobbiamo stare in casa , perchè con questi dolci, con i biscottini e le varie torte potrebbe rischiare qualche chilo in più...

Oggi è un giorno particolare, è il suo compleanno !! Tanti auguri ! Resisti Susanna che un giorno ce li racconteremo questi giorni chiusi in casa  e chissà quante altre ricette avrai da darmi.
Un bacione ! e facci sapere che torta hai fatto per festeggiare.

                                     

Ingredienti

cioccolato al latte gr 550
riso soffiato 100 gr
burro 20 gr


Preparazione.

Con un coltello tagliare grossolanamente gr 100 cioccolato e farlo sciogliere a bagnomaria mescolando bene.
Quando il cioccolato sarà sciolto versarlo su carta da forno messa sulla teglia del forno. Stendere bene (circa 30x23).
Sciogliere ancora gr 300 di cioccolato e aggiungere poi anche il burro e mescolare. Togliere il pentolino dal pentolino sottostante con l'acqua,  metterlo sul fuoco e aggiungere il riso soffiato e mescolare bene.
Versare il composto sul cioccolato messo precedentemente sulla teglia,  pressare bene con una spatola e lasciar raffreddare.
Sciogliere 150 gr di cioccolato ancora a bagnomaria e quando sarà sciolto spargerlo, aiutandosi col dorso di un cucchiaio sul composto messo sulla teglia.
Lasciar raffreddare fuori dal frigorifero per circa 5 ore.
Dopo tagliare a barrette.

                                                





lunedì 30 marzo 2020

La corona del re 1 - Uova nuvola

                                              

Il coronavirus cambia anche il nostro modo di stare in cucina. 
Non sempre gli ingredienti ci sono,  non ci sono più gli amici per condividere il pranzo, non sempre si ha voglia...
Per risvegliare un po' di torpore col cibo ho pensato di fare dei momenti virtuali di cucina, dando spazio anche agli amici che vogliono condividere questo momento e qualche ricetta. Ho iniziato con queste semplici "uova nuvola" che soddisfano il bisogno di bello che ho.
Ho radunato degli amici: amici di Roma, amici di Pisa, amici di Tradate e amici di Bergamo.
Di più non riuscivo, già cosi la comunicazione è difficile, come bambini ci parliamo sopra l'un l'altro, far vedere al computer quello che sta in forno è un'impresa...
Ho chiamato questo gruppo "La corona del re" e qui di seguito c'è la presentazione che ho fatto loro per questi momenti di cucina on line.


Vorrei continuare a fare quello che faccio sempre a Pantelleria, riunisco amici  intorno a una tavola.
Vorrei con questi momenti di cucina  tessere un nuovo modo di stare insieme dove oggi come in passato riemerga il senso e il gusto del nostro stare insieme.
Il mio stare insieme a voi è dovuto al bisogno di sentire che ci vogliamo bene, che malgrado tutto stiamo insieme, che i nostri difetti sono marginali alla nostra storia insieme, che i nostri limiti oggi li possiamo guardare con tenerezza.
Mi chiedevo il significato un po’ più profondo del mio cucinare e invitare.
Vedo un mio rifiutare la banalità, la costante ricerca di cose nuove,  un bisogno di stupire l’altro: meduse fritte, pale di fichi d’India alla milanese, sorbetti salati…
Sono come una bambina che offre e offre, che vuole essere notata e amata.
Mai nessuno di voi, oggi mi è chiaro, sanerà questo bisogno.
Mai come in questo momento sento che il mio bisogno di essere amata è affidato a Altro.
Col coronavirus tutti stiamo focalizzando cosa conta nella vita,  e sarebbe anche bello che ci raccontassimo quei rari momenti di bellezza che viviamo; questo duro momento ci ha spogliato delle inutilità per ridare a noi stessi uno spessore, una grazia, una gioia.
Non voglio togliere nulla al dolore del nostro lutto, ma credo che a volte siamo fatti solo di questo, e per quanto sia possibile, mi piacerebbe accorgermi se siamo più in contatto col senso della nostra vita, col nostro scopo, e della bontà e del senso e della bellezza di essere ancora qui. E allora il respiro si apre. Senza togliere nulla al dolore, alla rabbia, allo sgomento, scopriamo insieme la gioia.
Ho chiamato il nostro gruppo “la corona del re”, dolce che si mangia per Befana. La corona del re è un dolce svizzero, diffuso anche in Francia e Spagna, da noi non l’ho mai visto.
In Francia vendono queste ciambelle con sopra una corona dorata di cartone. All’interno del dolce c’è una piccola statuetta di porcellana e chi la troverà nella sua fetta sarà re per un giorno.
E’ questo che vorrei: gustarmi il dolce (la vita) e trovare nella mia fetta la sorpresa (l’affidamento e la letizia) ed  essere re amato e orgoglioso del proprio ruolo.
Lo auguro anche a voi.



Uova nuvola

Ingredienti

Uova
sale

                                               

Preparazione

Dividere i rossi dagli albumi avendo l'accortezza di mettere i rossi ognuno in un recipiente.
Montare gli albumi a neve ben ferma e salare.
Mettere della carta da forno sulla teglia del forno (volendo si può ungere anche un po') e fare tanti cerchietti di albumi montati quante sono le uova usate. Con un cucchiaio creare un avvallamento al centro.
Mettere in forno già caldo a 230° per circa 3-4 minuti. Tirare fuori dal forno e mettere negli avvallamenti i rossi, e salare. Ancora in forno per circa 3 -4 minuti.
Le uova nuvola sono pronte.
Insomma sono solo uova che presentate in questo modo "vaporoso" possono strapparci un sorriso.



Related Posts with Thumbnails