lunedì 25 gennaio 2021

Pasta con le cicale


Ingredienti

cicale circa 15
aglio 2 spicchi
prezzemolo
olio
pasta per due persone
peperoncino

Preparazione

Tritare fine l'aglio e poco prezzemolo e far insaporire questi ingredienti in una padella con olio e peperoncino.
Con la forbice aprire il carapace delle cicale nella parte superiore dalla testa alla coda e cuocere le cicale con l'aglio e il prezzemolo.
Quando saranno cotte mettere le cicale in uno scolapasta con una fondina sotto e aprirle per raccogliere la loro polpa e metterla nella padella. Lasciare intatta una cicala per commensale da mettere sopra la pasta al momento di servire. Alla fine aggiungere in padella  anche il liquido che si sarà formato nella fondina.
"Strizzare " anche quello che rimane delle cicale sopra la padella, ne ricaveremo ancora del liquido.
Cuocere la pasta al dente e farla saltare poi in padella con il sugo delle cicale. Servire con una cicala sopra.




lunedì 18 gennaio 2021

Panzanella invernale


Ingredienti

Cavolo nero
croste di pane
salsiccia
aglio
olio sale e peperoncino


Preparazione

Lavare e togliere la parte centrale dura delle foglie e tagliarle sottili.
Tritare alcuni spicchi di aglio e farli rosolare appena in poco olio e con un pizzico di peperoncino. Aggiungere il cavolo, salare, rosolare e cuocere poi circa 40 minuti aggiungendo sempre un po' di acqua calda.
Togliere il cavolo quando avrà ancora un po' di liquido di cottura e metterlo da parte.
Tagliare le croste del pane a piccoli pezzi e metterli nel liquido di cottura del cavolo nero perchè si ammorbidiscano.
Grigliare la salsiccia,  poi togliere la pelle esterna e tagliarla a piccoli pezzi.
Mettere insieme gli ingredienti bel caldi in una ciotola,  condire con un filo d'olio e mescolare bene.




lunedì 11 gennaio 2021

Cedro che passione !


Trovo buonissimo e anche rinfrescante mangiare un'insalata di cedro tagliato sottile e condito con olio, sale e pepe. Del cedro si mangia tutto, la buccia , la parte bianca e la quasi assente polpa. 
Ho tenuto il cedro mezz'ora in acqua e bicarbonato per pulire meglio la buccia che ho poi sfregato energicamente.
Qui ho trovato divertente sostituire il crostino di pane con una fetta di cedro, in questo caso con sopra un trito di capperi, olive, pomodoro secco, olio e pepe.

Altre volte ho sostituito il crostino di pane con una gelatina o con una fetta di mela.

lunedì 4 gennaio 2021

Acciughe con gelatina agrumata


Dopo aver mangiato fette di panettone quasi tutti i giorni, oggi sembra un insulto  mangiare un crostino di pane con le acciughe.... E allora sostituiamo il crostino con della gelatina profumata al limone e cerchiamo di stare leggeri ... 


Ingredienti

carota
gambo di sedano
foglia di alloro
un po' di cipolla
buccia di limone non trattato e succo
gelatina in fogli gr 20
sale 
prezzemolo
acciughe sott'olio


Preparazione

In circa 400 ml di acqua mettere un pezzo di carota, un pezzo di gambo di sedano, un po' di cipolla, la foglia di alloro, un po' di sale e far bollire per circa mezz'ora a fuoco basso e col pentolino coperto.
A fine cottura filtrare e mettere in infusione nel brodo la buccia grattugiata di un limone. Tenere in infusione per circa un'ora, poi filtrare e riportare a bollore.
Mettere la gelatina in acqua fredda e appena si è ammorbidita farla sciogliere poi nel brodo bollente. Spengere, aggiungere il succo del limone e lasciar intiepidire.
Mettere il liquido in un recipiente dove possa arrivare ad uno spessore di circa 1 cm e mezzo.
Mettere in frigorifero a solidificare.
Tagliare la gelatina a cubetti, metterci sopra una foglia di prezzemolo, una acciuga arrotolata e fermare con uno stuzzicadenti.


 

Corona di bignè e crema di fave


Ho fatto una corona di bignè che ho aperto lateralmente e farcito con del prosciutto. Vedere qui per i bignè.


Per la crema di fave:

Ingredienti

Fave (congelate) bollite gr. 500
patate bollite gr 100
ricotta gr 200
olio, sale e pepe


Preparazione 

Togliere la pellicola esterna delle fave e frullare la polpa insieme a patate e ricotta. Aggiungere un filo di olio, sale e pepe. Mettere in un sac a poche e distribuire sopra un crostino salato.




 

lunedì 28 dicembre 2020

Patè di carote


Fra i vari patè ne ho fatto uno semplice semplice ma buonissimo !


Ingredienti

Carote gr 300 
mandorle pelate e tostate gr 150 
limone il succo di 1
un po' di cipolla
zenzero fresco grattugiato gr 20
olio e sale


Preparazione

Cuocere le carote al dente e frullarle. Cuocere un po' di cipolla tritata fine in poco olio. Tritare le mandorle.
Unire carote, mandorle, cipolla, succo di limone, zenzero grattugiato e il sale e mettere in frigorifero dal quale dovrà essere tirato fuori almeno un'ora prima del pranzo.



lunedì 14 dicembre 2020

Bignè con salsa di fegatini toscani

                              

Sullo sfondo della foto si vedono dei salatini con una mousse fatta da prosciutto cotto tritato, ricotta, sale e pepe.


Ingredienti

Per bignè:
acqua 250 gr
burro morbido 100 gr
farina 00 gr 150
uova 4 da 60 gr
sale un pizzico

Per la salsa di fegatini toscani
fegatini di pollo
capperi dissalati
un'acciuga o pasta di acciughe
una foglia di alloro
sale e pepe


Preparazione 

Mettere nel boccale del Bimby l'acqua, il sale e il burro e amalgamare 10 minuti a 100 gradi a velocità 2.
Unire la farina e lavorare 30 secondi a velocità 4.
Dopo lasciar raffreddare ad apparecchio spento, salvo nei primi 10 minuti mescolare per almeno 5 volte  a velocità 4.
Quando è freddo, con le lame in movimento a velocità 4, unire le uova uno alla volta e lavorare per 30-40 secondi a velocità 5.
Ci sono molte ricette per i bignè in internet per chi non usasse il Bimby. 

Disporre sulla teglia la carta  da forno e col sac a poche fare delle palline della dimensione di una noce.
Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 20 minuti circa. 

Salsa crostini toscani. Bollire i fegatini di pollo in acqua salata, scolarli e tritarli con capperi e un'acciuga, farli cuocere per qualche minuto con un cucchiaio di burro,  foglia di alloro e aggiungere un po' di pepe. 

Mettere la salsa di fegatini in un sac a poche, tagliare da una parte i bignè e farcire,  o se volete si può fare un buco sotto ai bignè  e da questo inserire la crema di fegatini.


lunedì 7 dicembre 2020

Di errori e resilienza


Volevo fare le spumiglie con l'acquafaba, cioè l'acqua di cottura dei ceci. Ho preso 70 gr di acqua di ceci da un vasetto di ceci già cotti, l'ho tenuta in frigorifero perchè deve essere usata ben fredda,  ho incominciato a montarla compiacendomi di come diventava sempre più bianca, ho aggiunto a più riprese 40 gr di zucchero..... ma non ha raggiunto la densità che mi aspettavo e non potevo fare spumiglie.
Ho pensato allora di fare la base della Pavlova e ho steso la mia "mousse" sulla teglia del forno dando una forma rotonda. Ho cotto per un'ora e mezzo a 100° ventilato. 
Sembrava gonfiata bene ma quando ho cercato di tirarla su si è rotta e ha svelato un interno ancora appiccicoso.
Chissà dove ho sbagliato, qualcuno che mi legge sa darmi una dritta ?
Ho preso i vari pezzi e li ho serviti con del pralinato di mandorle ... indubbiamente un dessert insolito.







Related Posts with Thumbnails