lunedì 17 settembre 2018

Cioccolatini con uvetta e pasta di mandorle

    

Ci sono dolcetti come questi che racchiudono profumi e essenze di Pantelleria come pochi altri. L'uva passa di zibibbo o moscato d'Alessandria è un concentrato di dolcezze e aromi, il Passito è il vino più sublime che coltivatori eroici producano nell'isola, e poi che dire della pasta di mandorle e del cioccolato... niente, dovete assaggiarli.


Ingredienti

Uva passa di zibibbo 15 circa
Passito di Pantelleria
pasta di mandorle 50 gr. circa
cioccolato 70% 100 gr

Preparazione

Far ammorbidire l'uva passa nello zibibbo per qualche ora. Stendere col mattarello la pasta di mandorle (mettendo sotto e sopra un foglio di carta da forno) e tagliare delle strisce come nella foto sotto. Asciugare l'uva passa e arrotolarla nella pasta di mandorle, sigillando bene.
Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria e aiutandosi con stuzzicadenti intingere l'uvetta ricoperta di mandorle e poi metterla ad asciugare su una griglia.
Per una copertura di cioccolato più croccante, più lucida e senza macchie  bisogna temperare il cioccolato.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria fino a portarlo alla temperatura di 50°, togliere due terzi del cioccolato e metterlo su un piano di marmo o una larga pirofila e spatolare il cioccolato fino a farlo arrivare a 29°, rimetterlo nel recipiente con l'altra parte di cioccolato lasciato da parte e portarlo a  32°. 
A questo punto il cioccolato è temperato e pronto per ricoprire l'uvetta.




lunedì 10 settembre 2018

Crostoni con peperoni


Ingredienti

Peperoni 4
Mandorle tostate e sminuzzate 2 cucchiai
Pecorino grattugiato 2 cucchiai
Olio, sale, pepe
basilico


Preparazione

Cuocere i peperoni in forno a 170 gradi per circa 40 minuti o fino a quando la pelle del peperone non comincia a staccarsi. Mettere i peperoni in un sacchetto di carta o avvolgerli nella stagnola e lasciarli chiusi in una busta di plastica per circa mezz’ora. Passato questo tempo i peperoni si sbucceranno con facilità.
Frullare grossolanamente due cucchiai di mandorle tritate  e poi anche il pecorino.
Tagliare i peperoni a fettine, salare, aggiungere le mandorle e il pecorino, condire con un filo d’olio, servire con sopra un po' di pepe macinato e decorare con foglie di basilico.




lunedì 3 settembre 2018

Sorbetto di fichi d'India



Ingredienti

Fichi d’India 20
Zucchero gr 100 o anche meno
Limone
  

Preparazione

Raccogliere i fichi d’India aiutandosi con un bicchiere di plastica, inserire i frutti e ruotare fino a staccarli.
Mettere i fichi d’India in una ciotola con acqua fredda e poi scolarli.
Pulirli usando coltello e forchetta. Tenerli fermi con la forchetta e poi tagliare col coltello le due parti finali (l’attaccatura e la parte opposta) poi incidere per lungo e srotolare col coltello tutta la buccia.
Frullare la polpa e raccogliere il succo tenendola in un colino tutta una notte in frigorifero.
Aggiungere un po’ di zucchero al succo e qualche goccia di limone e montare il gelato in gelatiera.

                                       



lunedì 27 agosto 2018

W gli sposi !!!

                                

Dei nostri cari amici hanno deciso di sposarsi qui a Pantelleria e abbiamo festeggiato a casa nostra.
Poco prima di arrivare ci hanno comunicato questa intenzione ed è stata una gioia preparare, addobbare, fare bella ogni cosa per loro.
Tempo fa avevo visto su internet una "torta" con l'anguria  l'ho rifatta, con gli sposini in cima e tante palline di vari frutti intorno. Un "dolce" fresco che ha riempito di stupore gli amici.

                                

La bouganville del giardino è diventata un centrotavola e motivo di decoro sui tovaglioli. Il mio copriletto indiano è diventato la tovaglia....

                                 

I confetti erano in bomboniere fatte di cartoncino con gli origami.
E' stata proprio una bella festa, semplice e piena di affetto !

                                   





lunedì 20 agosto 2018

Ciotola di ghiaccio per macedonia

                                 

A inizio estate quando ho acceso il freezer a pozzetto ho fatto questa ciotola di ghiaccio.
Il ghiaccio per risultare trasparente deve essere ghiacciato lentamente partendo da 0 gradi, se si mettesse l'acqua a una temperatura di -18 il ghiaccio  risulterebbe senza trasparenza.
Servono due ciotole di plastica, una grande e una più piccola.
Accendere il freezer e metterci la ciotola grande con un po' di acqua sul fondo e petali di fiori. Io ho messo dei nasturzi (che crescono in giro per l'isola spontanei).
Appena l'acqua è un po' ghiacciata metterci sopra la ciotola più piccola piena di acqua in modo che dopo non galleggi.
Versare dell'acqua per metà dell'altezza della ciotola che si vuole realizzare e aggiungere fiori e mettere a ghiacciare.
Appena l'acqua sarà un po' gelata aggiungere ancora acqua e fiori, completando così il bordo della ciotola di ghiaccio.
Al momento di servire la macedonia togliere la ciotola interna e con un panno caldo avvolgere la ciotola nella parte esterna in modo da aiutare il ghiaccio a staccarsi.
Di grande effetto e piacevole in questi giorni caldi con una buona macedonia.


                           


lunedì 13 agosto 2018

Salsa di pomodori secchi

                                 



Ingredienti

Pomodori secchi gr 200
Basilico 40 foglie
Limone la buccia di mezzo ben tritata
Olio

  
Preparazione

Sbollentare i pomodori per un minuto o due in acqua bollente. Scolarli, asciugarli e lasciarli freddare. Tritare le foglie di basilico, aggiungere il limone ben tritato e i pomodori secchi e tritare tutto molto bene. Aggiungere olio, e amalgamare. Servire su crostini tostati.



lunedì 6 agosto 2018

Sorbetto di giuggiulena

                           

Qui a Pantelleria il sesamo viene chiamato "giuggiulena" e col sesamo ricoprono il pane, i biscotti...io ne ho fatto un sorbetto.


Ingredienti

sesamo gr 150
soluzione dolce gr. 500 (350 gr di acqua con 150 gr di zucchero)


Preparazione

Mescolare acqua e zucchero e portare a bollore per far sciogliere lo zucchero, poi raffreddare.
Tostare leggermente il sesamo in una padella e lasciarlo raffreddare.
Frullare bene il sesamo poi aggiungere la soluzione dolce e frullare ancora.
Montare in gelatiera, oppure mettere in freezer negli stampi dei cubetti del ghiaccio per frullarli poi all'occorrenza, oppure mettere in freezer in un contenitore basso e largo e ogni 20-30 minuti mescolare.




lunedì 30 luglio 2018

Caserecce con farina di semi di canapa alla bottarga

                              

Maria del blog "Panza e presenza" è stata qui a Pantelleria alcuni giorni qui con noi ed  è sempre con gioia che sperimento con lei nuovi piatti.  Mi ha portato da Trapani dell'ottima bottarga di tonno e l'abbiamo abbinata alla pasta di canapa che non conoscevamo.
Una pasta particolare con un suo profumo un po' erboso, prodotta da un piccolo laboratorio siciliano (Pasta Madre) che ha abbinato la canapa a varietà antiche di semola di grano duro.
La particolarità di questo piatto sta anche nel condimento, Maria mi ha stupito condendo il piatto con il burro, sì con il burro, per ingentilire il sapore forte della bottarga. Incredibile che una siciliana condisca col burro !
Grazie Maria !


Ingredienti

caserecce alla canapa
bottarga
burro
poco sale per l'acqua della pasta


Preparazione

Mentre cuoce la pasta far sciogliere il burro in una padella.
Scolare la pasta saltarla nel burro, spengere la fiamma, aggiungere la bottarga grattugiata (circa un cucchiaio a testa) e servire.



Related Posts with Thumbnails