lunedì 9 agosto 2021

Crostata con pesche non cotte


 

Ingredienti


Preparazione

Fare la pasta frolla con mezzo cucchiaino di cannella
base pesca nettarina zucchero e amaretti tritati
pesche affettate sopra
zucchero a velo un attimo prima di portare in tavola

lunedì 2 agosto 2021

Panzerotti della felicità del dott. Franco Berrino

                                    


Ingredienti

Farina tipo 2 gr 200

acqua 90 gr

olio extra vergine gr 25

tofu gr 75

noci sgusciate gr 75

pizzico di sale

vaniglia o cannella in polvere


Preparazione

Mettere in una ciotola la farina, il sale, l'acqua e l'olio e impastare.

Far riposare per 15 minuti.

Frullare tofu, datteri e noci.

Stendere la pasta , ritagliare dei dischi di circa 10 cm di diametro e mettere al centro un po' di impasto.

Chiudere i bordi e cuocere a 180° per 30 minuti.

Spolverarli poi con cannella o con vaniglia.




lunedì 26 luglio 2021

Frittata di zucchine al forno

 



Ingredienti 

zucchine
uova
olio sale pepe


Preparazione

Per una teglia di circa 20x30 grattugiare due belle zucchine, mescolarle con 4 uova sbattute, aggiungere sale e pepe e mescolare ancora.
Mettere nella teglia (ricoperta di carta da forno) il trito di zucchine con le uova e ricoprire con rondelle sottili di zucchina.
Cuocere a 180° per 30 minuti.

lunedì 19 luglio 2021


Semplice semplice ... Pomodori ben maturi frullati e passati. Aggiungere sale e gelatina (fatta prima ammollare), scaldare il tutto  fino a far sciogliere la gelatina e poi versare negli stampi e congelare.
Togliere dallo stampo ancora congelati e metterli su una chips di mais e decorare poi con basilico.
La proporzione di gelatina è di 12,5 gr  per mezzo litro di liquido.




 

lunedì 5 luglio 2021

Gelato di pinoli


Ingredienti

pinoli gr 120
zucchero gr 180
latte ml 500
vaniglia 1 bacca


Preparazione

Tostare i pinoli leggermente, senza farli colorare.
Frullare i pinoli con un po' di zucchero.
Aggiungere il rimanente zucchero, il latte e i semi della vaniglia e frullare ancora.
Montare in gelatiera e decorare con qualche pinolo.
In mancanza di gelatiera mettere in uno stampo per il ghiaccio e far  gelare in freezer, poi frullare i cubetti in un frullatore adatto al ghiaccio.

lunedì 28 giugno 2021

Torta senza glutine con pesche

 


 Philippe Conticini, pasticcere di Parigi,  è la mia fonte per le basi per i dolci senza glutine. 


Ingredienti
Per una torta dal diametro di 28 cm

Per la páte sucrée
burro  senza lattosio gr 100
zucchero a velo senza glutine gr 60
polvere di mandorle gr 64
farina di castagne gr 100
uovo sbattuto 1
tuorli 2
un pizzico di sale
limone la scorza di 1
baccello di vaniglia semi
amido di mais gr 50
farina di riso gr 100

Per la crema pasticciera
baccello di vaniglia mezzo
latte di mandorla gr 125
tuorlo 1
zucchero gr 10
amido di mais gr 12
burro  senza lattosio gr 5

Per la crema di mandorle
burro  senza lattosio gr 55
zucchero a velo senza glutine gr 85
polvere di mandorle gr 85
uovo 1
farina di riso gr 17
crema pasticciera 
rhum gr 6
sale un pizzico

Pesche
Mandole a lamelle


Preparazione


Per la páte sucrée
Per comodità ho fatto la pasta base la sera prima.
Sbattere burro, zucchero a velo e polvere di mandorle. Aggiungere un poco alla volta le uova, poi il sale, la scorza di limone e i semi del  baccello di vaniglia. Unire poi le farine e mescolare bene.
Prima di lavorarla l'ho lasciata in frigorifero per circa 1 ora.
Disporla in una teglia da dolci ben unta e infarinata con la farina di riso. Spolverarsi le mani di farina di riso per spianarla e far risalire sul bordo almeno due centimetri.
Cuocere in forno a 150° per mezz'ora.

Per la crema pasticciera
Mettere in infusione i semi di vaniglia nel latte di mandorle e poi scaldarlo.
Mescolare il tuorlo con l'amido di mais e lo zucchero e versarci sopra il latte di mandorle caldo e mescolare bene. Poi mettere sul fuoco, cuocere  fino a che la crema si sia addensata e fuori dal fuoco aggiungere il burro. Sigillare con pellicola a contatto.

Per la crema di mandorle
Mescolare zucchero a velo, burro e polvere di mandorle. Aggiungere l'uovo sbattuto e la farina di riso.
Aggiungere il rhum alla crema pasticciera con un pizzico di sale e mescolare bene e aggiungerla  alla crema di mandorle.

Mettere sul fondo della torta, precedentemente cotto, la crema di mandorle e le pesche tagliate a pezzetti.
Cuocere 20 minuti a 170° e altri 20 a 160°.
Tostare in forno a 180° per 5 minuti  i filetti di mandorle cosparsi di zucchero a velo.
Cospargere la torta con le mandorle tostate.



lunedì 21 giugno 2021

Anguria e feta



La mia amica Maria del blog "Pancia e presenza" una volta mi ha fatto provare  l'insalata con l'anguria e ormai ogni estate la faccio e rifaccio,  con molte variante alla sua ricetta ....

Ho trovato un'anguria gialla sorprendentemente dolce.


Ingredienti

anguria
feta
capperi sotto sale
limone
olive taggiasche denocciolate
olio e sale e origano


Preparazione

Mettere a bagno i capperi per qualche ora per dissalarli. Tagliare l'anguria a quadretti e togliere i semi. Tagliare la feta a quadretti e unirla all'anguria, unire anche i capperi, le olive e condire con limone, origano, olio e sale e mescolare .




lunedì 14 giugno 2021

Sorbetto di riso con more di bosco


Serve del riso bollito fatto cuocere con dello zucchero. Si lascia raffreddare e poi si frulla, aggiungendo un po' di acqua di cottura fino a ottenere una consistenza simile a uno yogurt abbastanza liquido.
Montare il gelato in gelatiera aggiungendo i semi di una stecca di vaniglia.
Lavare le more e frullarne una parte con un po' di zucchero. Passarle al setaccio per togliere i semi.
Servire il sorbetto con sopra il passato di more e le more intere.

lunedì 7 giugno 2021

Insalata di riso


Adesso che si ricomincia a vederci a pranzo all'aperto propongo un'insalata di riso che è un piatto comodo da servire perchè si prepara prima.

Oltre al riso bollito e condito con olio e limone, ho messo dei piselli freschi cotti con un po' di cipolla, dei pomodorini conditi, del sedano, dello sgombro, del sedano e del tuorlo d'uovo bollito e poi sminuzzato .... ma si possono aggiungere olive, capperi, tonno, formaggio a cubetti....
Ognuno poi verrà servito di quello che vuole.
Il riso una volta condito l'ho messo in uno stampo e fatto raffreddare e poi capovolto sul piatto di portata.





lunedì 31 maggio 2021

Polpettone di tonno

                               


Ingredienti 

per 6-7 persone

tonno sott'olio sgocciolato gr 390

uova 3

pan grattato 3 cucchiai

parmigiano grattugiato 3 cucchiai

capperi dissalati un cucchiaio 


Preparazione

Tritare i capperi e il tonno. Sbattere le uova e aggiungere tutti gli ingredienti.

Bagnare e strizzare un foglio di carta da forno e metterci l'impasto formando il polpettone. 

Avvolgere bene (anche due volte), attorcigliare la carta ai due lati e ripiegare sotto. 

Cuocere a 180° per 40 minuti. Tagliare quando sarà tiepido.

Un po' di maionese ci starà bene. Io l'ho accompagnato con dei peperoni saltati con un po' di cipolla.

Per rendere più morbido l'impasto si può aggiungere della patata bollita.






lunedì 24 maggio 2021

Salmone crudo

                                     


Questo post solo per parlare dei limoni snack che ho trovato al supermercato. Sono dei piccolissimi limoni dalla forma un po' allungata, meno acidi dei limoni tradizionali. 

Li ho gustati col salmone crudo (abbattuto), tagliato a cubetti e condito con sale e pepe ... e limone.




lunedì 17 maggio 2021

Cecina




Ingredienti

Preparazione

30 minuti !!






lunedì 10 maggio 2021

Polpette di fagioli cannellini


Ingredienti

fagioli cannellini 1 vasetto
uovo 1
cipolla rosolata 1 cucchiaio
pangrattato 2 cucchiai
parmigiano grattugiato 2 cucchiai
sale
olio


Preparazione

Scolare e sciacquare i cannellini e tritarli grossolanamente nel frullatore.
Aggiungere ai cannellini l'uovo sbattuto, il parmigiano, il pangrattato e la cipolla e regolare di sale.
Modellare come se fossero dei piccoli hamburger.
Cuocere in padella già calda con un filo di olio qualche minuto per parte.
Li ho serviti con una salsa di pomodoro.



 

lunedì 3 maggio 2021

Riso come alla cantonese


Semplice semplice.
Piselli, emmental, prosciutto cotto, frittata, carote, cornetti... tutto fatto a piccoli pezzetti.
Condire il riso bollito con olio e limone e aggiungere tutti gli altri ingredienti, mettere in uno stampo, compattare, sformare e servire. 




 

lunedì 26 aprile 2021

Moeche fritte









Come fa una persona come me che ama la natura, che coltiva fiori meravigliandosi, che resta stupita della bellezza .... come faccio a essere anche  la negazione di tutto questo, il vandalo che irrompe insensibile, il predatore egoista, il primitivo affamato a cui niente fa tenerezza?
Parti che convivono, contraddizioni evidenti, insensibilità diffuse .... In certi momenti è la natura che mi convince ad una azione diversa come se non sperasse nella mia autonoma presa di posizione.
Faccio un esempio. Per lungo tempo non ho più mangiato il polpo perchè l'ho osservato all'opera in mare. Spaventato da me si era rintanato in un buco e con un tentacolo usciva regolarmente a cercare dei sassolini da mettere davanti alla sua tana: ha costruito un muro di difesa. Come si fa a mangiare tutta quella intelligenza ?

Con le moeche non è scattata nessuna sensibilità. Le ho infarinate e fritte, poco sale sopra alla fine  e sono diventate cibo per la donna di Neanderthal.
I granchietti a primavera e autunno cambiano il carapace per produrne poi uno più grande e solido. Nel momento che perdono la corrazza sono ricercati perchè cibo tenero e gustoso che si mangia tutto in un boccone. Specialità del veneto dove vengono chiamati in dialetto "moeche".





 

lunedì 19 aprile 2021

Insalata di mare

 



Cicale, calamari, gamberi e percebes. Olio di oliva delicato delicato e qualche goccia di limone.
Le cicale sono scottate in padella, poi va tagliato e tolto il carapace superiore e condite con olio e limone.
I gamberi puliti sono scottati mezzo minuto per lato  in padella già calda e conditi sempre con olio e pochissimo limone.
I calamari puliti vanno scottati per un minuto in acqua bollente salata e poi tagliati a rondelline sottili e conditi.
I percebes vanno bolliti per qualche minuto in acqua non salata e poi va tolto l'involucro esterno della parte lunga; si possono mangiare così o appena appena conditi. Hanno un sapore intenso di mare.

I percebes sono una meraviglia della natura; crostacei che vivono attaccati a grappoli agli scogli (Spagna e Portogallo),  sembrano zampe di animali con un tocco di smalto, e sono tenacemente attaccati alla roccia tanto che, prima di cuocerli,  devono essere ripuliti da rimasugli di scoglio rimasti attaccati all'estremità. 
l percebeiro (pescatore di percebes) si cala con corde sulle viscide scogliere della Galizia e con lo scalpello li stacca dalle rocce in mezzo a correnti fredde, onde oceaniche e vento.  Per questo non sono molto diffusi e sono abbastanza cari.
E' la prima volta che li vedo sui nostri mercati.








lunedì 12 aprile 2021

Frutta intagliata



Una semplice macedonia presentata in modo diverso. Fragole intagliate (come la mela nel video), kiwi, mango, arancia, kunquat, ciliegie ... e due gocce di maraschino.



 

lunedì 5 aprile 2021

Crema di piselle pasquale


Semplice semplice. Rosolare delicatamente in poco olio un po' di cipolla affettata. Poi aggiungere i piselli freschi, salare cuocere qualche minuto poi continuare la cottura aggiungendo un po' di acqua.
Frullare e servire  con un filo d'olio sopra e con delle decorazioni di parmigiano.
Per le decorazioni. Mettere due stampi di metallo dei biscotti in una padella antiaderente calda e metterci dentro del parmigiano grattugiato, che copra appena tutta la figura, e quando il parmigiano sarà leggermente sciolto togliere la padella dal fuoco e lasciar intiepidire, poi staccare il parmigiano dal suo stampo.











 

lunedì 29 marzo 2021

Pane con Li.co.li. a lunga lievitazione

 


Ci sono care amiche che buttano lì un'informazione ... e a volte le benedici e a volte pensi che era meglio non sapere... "Scoring bread" mi dice Maria del blog "Panza e presenza" e io non ne so niente ma è un attimo appassionarsi al decoro del pane. Tanti tentativi, tanti errori, ancora imperfezioni ma mai come in questi tempi abbiamo avuto un così buon pane a tavola.
I disegni si fanno con una lametta da barba e se avete un amico creativo, con qualche idea troverà il modo di mettervi in sicurezza le dita.
Il lievito madre utilizzato è il li.co.li cioè lievito a coltura liquida. E' un lievito madre più facile da gestire perchè prevede un rinfresco ogni 4-6 giorni.


Ingredienti

Licoli gr 120
farina Bonnet o altra di grano duro o integrale gr 300 (Bonnet è una farina di grani antichi del Mulino Riboli di Nembro-Bergamo) gr 300 
farina Manitoba gr 350
acqua gr 460
Malto d'orzo in polvere gr 5
Sale gr 10
Farina di riso


Preparazione

1 giorno. Rinfrescare il licoli, cioè prendere circa 50 gr di licoli e aggiunge 50 gr di acqua, mescolare bene e poi  aggiungere 50 gr di farina e mescolare e mettere in frigorifero.

2 giorno. Autolisi : lavorare per qualche minuto le farine con 400 gr di acqua e lasciar riposare per un'ora e mezzo.
Aggiungere poi il lievito, il malto e impastare per qualche minuto. Aggiungere il sale sciolto nei 60 gr di acqua restanti e lavorare fino a che la pasta risulti incordata. Con l'autolisi i tempi sono più veloci, possono bastare anche 5-7 minuti di lavorazione.
Trasferire l'impasto in una ciotola unta e fare delle pieghe prendendo con una mano la pasta dal bordo e portandola al centro  e con l'altra mano far girare la ciotola in modo che tutto l'impasto sia coinvolto. Girare l'impasto nella ciotola in modo che la parte liscia e tesa resti verso l'alto. Coprire con della pellicola e lasciar riposare per mezz'ora.
Questa operazione va fatta per tre volte sempre con mezz'ora di riposo in mezzo.
La terza piega va fatta sul tavolo infarinato allargando l'impasto in modo da piegare come un depliant a tre la pasta.
Portare un lato verso il centro, piegare anche l'altro lato sopra a questo. Piegare la parte più stretta verso il centro e anche l'altro lato sopra. Sigillare con le dita dove possono risultare aperture.
"Pirlare" è il termine usato per arrotondare verso il sotto facendo ruotare l'impasto. L'obiettivo è quello di avere una superficie liscia e tesa. Pirlare per qualche minuto.
Spolverare con la farina il centro di un asciughino e metterlo in un cestino per la lievitazione del pane o in una ciotola, poi mettere l'impasto e coprirlo con lo stesso asciughino. L'impasto deve essere messo con la parte liscia e rotonda sotto e chiudere pizzicando la parte superiore che corrisponderà alla parte inferiore del pane.
Chiudere il cestino in un sacchetto di plastica e lascarlo per almeno 12 ore in frigorifero.




3 giorno.  Scaldare il forno a 240° e, se si cuocerà il pane nell'apposita pentola con coperchio inserire anche questa in modo che dopo mezz'ora forno e pentola siano caldissimi.
Utilizzare un tagliere con della carta da forno sopra per rovesciare l'impasto del pane. Togliere l'asciughino e la farina in superficie. 
Spolverare la superficie del pane con della farina di riso. La farina di riso è più resistente al calore e resta bianca facendo risaltare di più i disegni in superficie.
Con la lametta da barba fare i disegni ricordandosi in fine di fare un lungo taglio su metà della forma in modo che l'anidride carbonica  formatasi all'interno abbia una strada per fuoriuscire.
Per i disegni alla voce "scoring bread" su Youtube c'è di tutto, e anche alla voce "pirlare" si potrà vedere il giusto movimento.
Con la carta da forno trasferire l'impasto nella pentola nel forno o sulla teglia del forno. Se cuociamo sulla teglia dovremo mettere un pentolino di acqua sul fondo del forno.
Cuocere per 20' a 240°, poi abbassare a 200° per altri 20', togliere il coperchio della pentola e cuocere a 180° per 10', poi ancora 10' con lo sportello aperto per 2 cm.
Se si cuoce sulla teglia procedere con la diminuzione della temperatura come sopra.
Far raffreddare su una griglia.










lunedì 22 marzo 2021

Verdure intagliate



E' solo un po' di amore,  cura e passione per la trasformazione che possono generare la pazienza dell'intaglio.
"Santi con quello che si ha" è il titolo di un libro ed è quanto oggi ci è chiesto nella vita, si sta in questa situazione che non avremmo mai voluto cercando come non mai la bellezza. Il Covid ha cambiato molto della nostra vita .... La scommessa è riuscire a vivere il bello nelle cose che ci sono date,  semplificare, essere  curiosi ... compiere magie che portino  gioia.
Questo piatto nasce dal bisogno di stupire (e stupirmi),  una ricerca effimera  oltre che di sapore.
E' una semplice insala: ravanelli, pomodori gialli e rossi, avocado, asparagi e decori con buccia di zucchine e cetrioli. Gli asparagi sono appena scottati.
Condire tutto con olio e sale.







 

lunedì 8 marzo 2021

Gnocchi di piselli


Ingredienti

piselli secchi 1 tazza
farina
uova 1
cipolla
olio e sale
parmigiano
salvia


Preparazione

Soffriggere con qualche cucchiaio di olio un po' di cipolla tritata.  Mettere i piselli, salare, ricoprire di acqua calda e cuocere fino a quando non saranno sfatti. L'acqua andrà riaggiunta al bisogno.
Far raffreddare un po' e frullare. Aggiungere un uovo sbattuto e della farina fino a raggiungere la consistenza di una pastella densa.
In un pentolino di acqua bollente fare la prova se lo gnocco rimane solido in cottura. Se si divide aggiungere ancora un po' di farina.
Con un cucchiaino prendere un po' dell'impasto e con un altro cucchiaino farlo scendere nell'acqua bollente e salata. Continuare così e poi far cuocere qualche minuto tutti gli gnocchi prima di scolarli.
Condire con olio in cui si sarà fatta cuocere abbondante salvia e con del parmigiano grattugiato.



lunedì 1 marzo 2021

Dolce all'arancia


Con Maria del blog "Panza e Presenza" c'è un'amicizia che dura da anni. Ci siamo conosciute per caso attraverso i nostri blog, siamo andate insieme al mare, ci siamo scambiate ricette, abbiamo cucinato l'una per l'altra, ho assaporato i tanti regali che mi ha fatto.... Insomma come dice lei "sorelle".
Questa ricetta è sua, è una profumata torta siciliana, semplice e buonissima. Grazie Maria.


Ingredienti

arance piccole non trattate 2
uova medie 3
olio di girasole gr 60
zucchero gr 300
farina 00 gr 250
fecola di patate gr 50
latte gr 80
lievito per dolci 1 bustina


Preparazione

Tritare le arance a piccoli pezzi e frullare, aggiungere lo zucchero e lavorare bene.
Aggiungere le uova uno alla volta, poi l'olio, il latte e la farina. imastare bene e in ultimo aggiungere il lievito.
Mettere il composto in una teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno caldo a 170° per 45 minuti.
Far raffreddare su una griglia e quando è fredda spolverare di zucchero a velo.





 

lunedì 22 febbraio 2021

Cannelloni ricotta e spinaci


Ingredienti

spinaci bolliti
ricotta
parmigiano grattugiato
besciamella
pasta velo Rana
sale


Preparazione

Tritare gli spinaci, aggiungere un po' di ricotta e parmigiano, salare e mescolare.
Tagliare la pasta fresca per lasagne in due parti, mettere un po' di impasto di spinaci e arrotolare.
Mettere un po' di besciamella sul fondo della pirofila, adagiare sopra i cannelloni, ricoprire con besciamella e parmigiano e cuocere in forno a 180° per 30-40 minuti.








 

lunedì 15 febbraio 2021

Angel cake


E' una ricetta di Luca Montersino. Un dolce fatto per utilizzare gli albumi che spesso stazionano nel freezer ...


Ingredienti 
per uno stampo di 22 cm


360g albume a temperatura ambiente

350g zucchero semolato

5g cremor tartaro

150g farina 00

10g aroma di mandorle amare

2g buccia di limone grattugiata

i semi di una bacca di vaniglia 

un pizzico di sale

zucchero a velo 

 


 Preparazione


Unire il cremor tartaro e la buccia di limone a 200g di zucchero. Montare gradualmente gli albumi a neve aggiungendo poco alla volta lo zucchero mescolato con il cremor tartaro e il limone

In una ciotola unire la farina e i 150g restanti di zucchero, poi incorporare agli albumi aggiungendo l'aroma di mandorle, la vaniglia e il sale. 

Mescolare con delicatezza dal basso verso l'alto per non fare smontare il composto.

Versare il composto nello stampo (senza ungere e infarinare) e cuocere, nel forno già caldo, a 170° per 30-35 minuti.

Quando sarà cotto rovesciare lo stampo e aspettare che si freddi. Staccare delicatamente la torta con un coltello e spolverare di zucchero a velo.






 

lunedì 8 febbraio 2021

Chiffon cake



Ingredienti

4 uova grandi a temperatura ambiente
200 gr zucchero
200 gr farina
130 ml di acqua
85 ml di olio di girasole
8 gr lievito per dolci
4 gr cremor tartaro
la buccia grattugiata di un limone
per la glassa
200 gr di zucchero a velo
qualche cucchiaino di limone


Preparazione

Il dosaggio degli ingredienti li ho presi dal blog "fatto in casa da Benedetta" con delle piccole varianti...
Unire farina, zucchero, lievito e mescolare, poi aggiungere l'acqua e dopo l'olio.
Incorporare i tuorli uno alla volta e poi la buccia del limone.
Montare gli albumi a neve e incorporarli un po' alla volta all'impasto, mescolare dal basso verso l'alto aggiungendo in ultimo il cremor tartaro.
Versare l'impasto nello stampo da chiffon cake senza ungerlo e infarinarlo.
Cuocere in forno a 165° per circa 50 minuti. Spengere il forno, socchiudere lo sportello e lasciare la torta in forno ancora per 10 minuti.
Capovolgere lo stampo su un piatto e lasciar raffreddare per 3-4 ore. Dopo con un coltello staccare delicatamente i bordi in modo che la torta fuoriesca.
Mescolare lo zucchero a velo con qualche cucchiaino di limone facendo attenzione a non metterne troppo (come è successo a me) perchè altrimenti la glassa diventa troppo liquida.






stampo da chiffon cake



lunedì 1 febbraio 2021

Vellutata di cavolo nero


Ingredienti


Cavolo nero
aglio
olio sale e peperoncino


Preparazione

Lavare e togliere la parte centrale dura delle foglie e tagliarle sottili.
Tritare alcuni spicchi di aglio e farli rosolare appena in poco olio. Aggiungere il cavolo, salare, rosolare e ricoprire di acqua e cuocere poi circa 40 minuti aggiungendo  un po' di acqua calda se serve. Frullare e servire con un filo di olio sopra, crostini di pane e una goccia di peperoncino in crema.




Related Posts with Thumbnails