giovedì 2 giugno 2011

Fiori di zucchina panteschi




Capitano cose strane  a Pantelleria. Spesso ci sono persone che si trasferiscono qui rapite  dalla bellezza dei posti, dalla vita che ha modi e ritmi tutti suoi, dalle persone dell'isola  e dalla tranquillità. Qui si  sono trasferiti artisti, giardinieri, commercianti….e adesso anche un chef.
Peter  Lambert si è trasferito, con moglie e figlia,  da qualche mese a Pantelleria.
Peter  viene da New York dove lavorava come personal chef presso famiglie dell’èlite  di Manhattan.  Durante una cena, e  anche durante l'evento Cantine Aperte,  lo abbiamo guardato con  curiosità  e abbiamo assaggiato curiosi  i suoi piatti; è bravissimo e mi ha entusiasmato l’uso che fa dei  sapori, delle verdure  dell’isola. I suoi fiori di zucca fritti erano un trionfo di sapori e profumi.
E stiamo aspettando la sua cena di pesce !!!!
Ispirandomi ai suoi fiori di zucca  ho cucinato questi...che vagamente li ricordano !
Questo è il blog  pantesco di Peter Lambert 


Ingredienti

Fiori di zucca 7-8
Capperi sotto sale 2 cucchiai
Finocchio selvatico cime tenere, un piccolo mazzo
Origano
Conza
Farina 3 cucchiai
Uova 2
Olio, sale

Preparazione

Tenere i capperi in acqua per almeno un paio di ore e sciacquarli bene.  Tritare capperi, finocchio con  quattro cucchiai di conza .  Sbattere le uova e metterne un quarto nel  composto tritato e amalgamare. I capperi restano sempre un po’ salati ed è probabile che non occorra salare. Verificare.
Mescolare  le restanti uova con la farina e un pizzico di sale..
Lavare i fiori di zucca,  e togliere il picciolo interno. Riempire i fiori con l’impasto, arrotolare  su se stesse le punte dei fiori e  avvolgerli con l’impasto di uovo e farina.
Friggerli in olio caldo e servire subito !

Già,  dovrò dare qualche dritta sulla conza. Qui si mette un po’ ovunque, sulle verdure da grigliare, e in particolare sulla pasta prima di portarla in tavola, magari con l’aggiunta di prezzemolo fresco tritato.

Conza

Tostare bene in una padella  pane grattugiato e mandorle tritate (approssimativamente potrebbe andare bene 250 gr del primo e 100 gr di mandorle) con 4 cucchiai  d’olio , sale e peperoncino.



                             



.

21 commenti:

  1. credimi non ho mai visto d ei fiori di zucca cosi belli, complimenti anche per la ricetta

    RispondiElimina
  2. Devono essere fantastici così saporiti e profumati.
    Non li ho mai abbinati al finocchio selvatico ( cresce spontaneo anche nelle Marche ) ma credo siano un connubio perfetto. Assolutamente da brovare. Bravissima!!!

    RispondiElimina
  3. Scusa ma non scrivo con il naso chiuso, il "brovare" che è apparso sopra è un errore di battitura :-)

    RispondiElimina
  4. intanto che letteralmente mi sogno questi fiori di zucchina vado a vedere quel blog!come si fa a non essere rapiti di un'isola così?!

    RispondiElimina
  5. Questi fiori sono stupendi, il colore che contrasta sullo sfond me li rende ancor più accattivanti. E che dire della versioen ripiena e fritta..
    Sai che questa "conza" mi ricorda il nostro modo di dire bergamasco "consa", riferito al condimento in generale, per insalata, pasta.. vedi, tutto il mondo è collegato!
    Grazie del tuo commento ai miei due post ispirati al tuo lavoro, sono cosine squisite e le sto proprio gustando
    un bacione, grazie!

    RispondiElimina
  6. Gran bella ricetta, complimenti.
    Mandi

    Rosetta: www.ilfogolar.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. Rossella cara ho appena visto i tuoi fiori di zucca e sono deliziosi.Noi siciliani mettiamo le mandorle un pò dappertutto...un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Che voglia di andare a Pantelleria, tu sei lì ora? E spettacolari questi fiori di zucca, ora vado a dare un'occhiata al blog, bacioni.

    RispondiElimina
  9. Cose strane ma molto piacevoli a quanto vedo! La conza non la conoscevo proprio... grazie per la splendida ricetta, allora aspettiamo anche noi il pesce!! Un abbraccio grande, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  10. Bellissimi quei fiori, io li adoro fritti, me li faccio anche solo per me...Ciao cara buon we.

    RispondiElimina
  11. Ciao Rossella ci stuzzica fin dalla mattina presto, bellissimi questi fiori, una squisitezza, complimenti a presto rosa buon week end.)

    RispondiElimina
  12. Non mi meraviglio.Peter Lambert a fatto una bellissima scelta.I fiori di zucca fatti cosi gli devo provare assolutamente!

    RispondiElimina
  13. Li adoro, semplicemente li adoro!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  14. Una ricetta fantastica!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  15. Mi piace proprio tutto di questo post, dai fiori alla conza, mi piace anche l'ammollo prolungato dei capperi che sono sempre troppo salati, mi trasferirei anche io a Pantelleria, essere isolana mi si addice, ti invidio un po`. Bacioni.

    RispondiElimina
  16. A pantelleria non ci sono mai stata...ma non sai quanto desidero visitarla! Dev'essere splendida! Intanto mi prendo questa ricetta...semplciemnte fantastica!

    RispondiElimina
  17. Dve essere meravigliosa Pantelleria, così come questi fiori!! baci

    RispondiElimina
  18. Uh, li conosco !!!!
    Sono buoni da pazzi...

    Un abbraccio e felice weekend, cara!

    Maddy

    RispondiElimina
  19. Meravigliosi questi fiori di zucca ^_^ è quasi un peccato mangiarli! Sai che la conza non la conoscevo ma solo a leggere gli ingredienti e come si utilizza ne sono già una grande fan ;))

    RispondiElimina
  20. Interessante la storia di quest'uomo rapito dall'isola!... da new york a lì è un bel salto... e mi sa che lo comprendo!
    qualità di vita e passioni ....
    ah... continuo a sognare....e pure sti fiori di zucchina... sembran di un delizioso!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails