lunedì 16 gennaio 2017

Torta con i becchi

                                  

E' una torta dolce della tradizione lucchese e si fa con un ripieno di bietola.
Il decoro esterno della torta  è fatto da tanti "becchi"  ma chi serve questa torta guarda sorridendo sornione i commensali... umorismo toscano pieno di sottintesi....
Contrariamente a quanto si possa pensare è una torta delicata, apprezzata  e piena di profumi...


Ingredienti

Farina gr 250
zucchero gr 200
burro gr 100
bietole lessate 250
uova 5
latte
pane raffermo gr 100
uvetta gr 50
pinoli gr 50
arancio candito gr 50
limone buccia grattugiata di uno
rhum 1 bicchierino
cannella, noce moscata, sale.


Preparazione


Ammollare il pane nel latte e le uvette in poca acqua.
Preparate la pasta frolla lavorando farina, metà peso di zucchero, tre tuorli e il burro. 
Spianare la pasta col mattarello e metterla in freezer. Dopo 10 minuti stenderla e riverstire la tortiera precedentemente imburrata, con una forchetta bucherellare il fondo e mettere ancora 10 minuti in freezer o mezz'ora in frigorifero.
Strizzare bene la bietola e a fuoco basso farla cuocere con una noce di burro aggiungendo un pizzico di sale. 
Poi aggiungervi  il pane e le uvette ben strizzati, un uovo intero e un tuorlo, la buccia grattugiata del limone, i pinoli, l'arancia candita tagliata a pezzetti. Spruzzate il composto con poco rhum, unite il rimanente zucchero,  poi un mezzo cucchiaino scarso di cannella e uno poco di  noce moscata, amalgamate il tutto e versarlo sulla pasta nella teglia. 
Tagliare a piccoli quadrati il bordo di pasta che sporge e ripiegari gli angoli sulla torta in modo da formare una corolla di  "becchi". Cuocete in forno caldo a 180° per circa 45 minuti.


                                  



15 commenti:

  1. Ciao Rossella, anche a Trieste si usa il termine "becchi" con tanti sorrisini ironici di accompagnamento ;-) Becchi a parte questa torta è sorprendente: non tutto è come sembra, altra idea da elaborare, grazie <3

    RispondiElimina
  2. io letteralmente adoro le torte salate!non sapevo del nome "becchi"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei troppo raffinata ;-)

      Elimina
    2. Anonimo firmati che così ti riconosco !

      Elimina
  3. La voglio provare da tempo,grazie per la ricetta amica pisana!

    RispondiElimina
  4. ADORO LE TORTE SALATE, LA TUA E' BELLISSIMA. BACI SABRY

    RispondiElimina
  5. Ho assaggiato la versione dolce, quella salata è da provare.

    RispondiElimina
  6. Stupendissima! Dalla sorella?

    RispondiElimina
  7. che bontà la torta coi becchi! mia nonna la preparava sempre in occasione di una festa locale che cadeva in primavera... grazie per avermi fatto ricordare quei sapori e quei profumi speziati che adoro ;)
    a presto!

    RispondiElimina
  8. Molto bella e invitante questa tua crostata salata, brava!!!

    RispondiElimina
  9. Ma quanto buona è????? Mamma mia che voglia!!!

    RispondiElimina
  10. Dai umorismo toscana ci vuole ogni tanto e fa anche bene, molto interessante l'utilizzo delle erbette, grazie

    RispondiElimina
  11. Se non erro becco vuole dire qualcuno con le corna, se tua moglie ti fa una ricetta cosi ci si deve preoccupare? :-)))

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails