lunedì 27 gennaio 2014

Coniglio di Annarella


Questo coniglio fritto-ma-non-fritto ha l'eco dei fritti toscani, ha la bontà del fritto ma è cotto al forno.
Annarella ha la possibilità di avere dei conigli ben allevati, e la delicatezza delle carni decisamente fa la differenza.


Ingredienti

Un coniglio
rosmarino un rametto
aglio uno spicchio
salvia due foglie
pangrattato
sale e olio


Preparazione

Tagliare il coniglio in tanti piccoli pezzi. Tritare sottile aglio, aghi di rosmarino e foglie di salvia. Aggiungere al trito un po' di sale e passare il tutto sui pezzetti di coniglio.
Lasciar riposare per quattro-cinque ore e poi passare i pezzetti nel pangrattato, mettere il coniglio su un piatto da forno, cospargere con un filo d'olio e cuocere in forno caldo ventilato a 180° per circa 40 minuti.


E già che siamo in Toscana ecco una foto di retoni da pesca alla foce dell'Arno a Marina di Pisa.





12 commenti:

  1. inutile adoro il coniglio.mi dispiace per chi lo vede un batuffolo simpatico e si disgusta ma avendoli avuti mia nonna e quindi per me naturale mangiarli.ottima proposta!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Rossella, grazie per aver fatto visita al mio blog. Ricambio con molto piacere. La tua ricetta è da provare assolutamente!! Il coniglio mi piace tantissimo, è leggero e nutriente. Questa "frittura al forno" mi fa venire l'acquolina in bocca!!! A presto, Mary

    RispondiElimina
  3. Ciao cara Rossella, quelle bilance lì si trovano spesso anche in Laguna, soprattutto nella parte nord, tra valli da pesca e paludi. Mi piace l'idea della frittura in forno.
    Pur essendo convinta dell'essere onnivori, la carne di coniglio non è nelle mie corde, credo tutto dipenda dal fatto che una volta stetti malissimo per colpa di un piatto cotto male e da allora...nulla.
    Buona settimana carissima e a rileggerci presto sempre tra ricette, pensieri e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  4. Cara,
    ma che ricettina...!!!
    Un abbraccione
    Annarella

    RispondiElimina
  5. Ma questo fritto non fritto è una vera delizia!certo il coniglietto se paesano ancor più buono,ma siccome non voglio privarmi di questa bontà,mi accontento di quello del super e provo questo metodo!Mi piace assai...ciao signora bella,ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  6. Allora ringraziamo te ed Annarella per questa bella ricetta.Dopo il tonno di coniglio proviamo il coniglio di Annarella.
    Se la senti mandale un caro saluto da parte mia.

    RispondiElimina
  7. Che bell'idea, da provare! Un bacio

    RispondiElimina
  8. Così faccio io pollo, ma non ho mai provato a fare il coniglio. Proverò.


    I retoni di Marina di Pisa sono come i Trabucchi che si trovano nel basso Abruzzo, in Molise e nel Gargano.

    RispondiElimina
  9. ottimo da provare..Grazie a te ed a Annarella!!
    baci

    RispondiElimina
  10. deve essere squisito!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  11. ciao Rossella , ha un aspetto magnifico, ben rosolato, sara' buonissimo, complimenti, grazie per la ricetta e per la bellissima immagine, ciao buona giornata rosa a presto.)

    RispondiElimina
  12. mi piace molto questa idea di fare in coniglio in forno, è un ottima preparazione

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails